XXXI spedizione in Antartide

Logo_PNRA

Green Cross Italia segue l’esperienza dei ricercatori attraverso il diario redatto da Giorgio Budillon, responsabile dell'attività di ricerca scientifica e tecnologica a bordo della nave Italica.
La collaborazione con l’ENEA, nell’ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA), nasce dalla volontà della nostra Ong di favorire e promuovere la ricerca sul continente antartico, un luogo privilegiato per lo studio delle contaminazioni ambientali e dei cambiamenti climatici.
La ricerca e l’educazione hanno un ruolo centrale nel cammino verso la sostenibilità ambientale.
Per questo è necessario il dialogo tra la società civile, le istituzioni, le università e il mondo della scuola per favorire tutte insieme questo rinnovamento, preparando i giovani ad assumersi le proprie responsabilità e ad avere un ruolo più attivo nella risoluzione dei problemi ecologici attuali.

Per maggiori informazioni su tutta la XXXI spedizione italiana in Antartide visita il sito web www.italiantartide.it

Immagini per la Terra

banner-ixt-greencross
Un incontro ravvicinato PDF Stampa E-mail

20120209_gbudillon-pinguiniDiario di bordo della XXVII spedizione in Antartide: la missione in elicottero a sud della base e la visita inaspettata di un gruppo di pinguini

31 gennaio 2012 - Giorno n° 20

Insieme ai colleghi Giancarlo Spezie e Giannetta Fusco incontro due ricercatori neozelandesi con i quali ho un progetto per lo studio della formazione del ghiaccio marino in area di polynya. Analizziamo l’attività svolta insieme e definiamo di andare a posizionare altri sensori poco più a sud della base, a circa 45 minuti di volo di elicottero. Il tempo di preparare gli strumenti e vestirci adeguatamente per operare sul ghiaccio e nel giro di un paio d’ore siamo a bordo dell’elicottero insieme a Pedro, una guida alpina che ci assisterà nelle operazioni.

Il volo è breve ma spettacolare, la giornata è limpidissima e dall’elicottero si gode un panorama unico: a sinistra il ghiaccio marino che termina nel blu del mare, a destra un’enorme distesa di ghiaccio intervallata da alte montagne e lunghe vallate. La sensazione è di uno spazio immenso e assolutamente desolato, verso l’interno per migliaia di chilometri non c'è presenza umana, animale o vegetale.

20120209_gbudillon-pinguinoL’Antartide è la più grande riserva al mondo di acqua dolce (oltre il 90% è qui); è ricco di petrolio, carbone, zinco, oro, argento, nichel, cromo, cobalto, uranio (ma per fortuna lo sfruttamento di questi giacimenti non è ancora economicamente vantaggioso).

Con una trivella perforiamo circa 2.5 metri di ghiaccio e posizioniamo la strumentazione senza problemi... durante le operazioni in lontananza ci osservano dei pinguini e delle foche. Lentamente un pinguino si stacca dal gruppo e goffamente si avvicina, incuriosito dalla nostra strana presenza si lascia avvicinare e si mette in posa per le foto di rito... Ci farà compagnia sino a quando l'elicottero non decollerà per ritornare alla base.
AddThis Social Bookmark Button
 

Iniziative

 

banner-gerini

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Informativa Cookie.

Continuando a navigare sul sito, accetti di utilizzare i cookies.

EU Cookie Directive Module Information