Newsletter

Iscriviti alla nuova newsletter di Green Cross Italia!

Immagini per la Terra

banner-ixt-greencross

Le nostre campagne

Acqua-for-life

Iniziative internazionali

“Stiamo già pagando il conto del cambiamento climatico” PDF Stampa E-mail

20161025_intervento-di-elio-pacilio-al-palazzo-del-quirinaleIntervento del Presidente di Green Cross Elio Pacilio al Palazzo del Quirinale in occasione della cerimonia di premiazione di Immagini per la Terra

«L’alterazione della composizione chimica dell’atmosfera, causata dalle emissioni dei gas serra, determina effetti devastanti sul clima del Pianeta. Ce lo spiegano da tempo gli scienziati: i bambini e i ragazzi che hanno partecipato al concorso si sono misurati con questo tema di forte attualità».

Si richiama agli ultimi studi del mondo scientifico internazionale il presidente di Green Cross Italia Elio Pacilio durante l'incontro del 17 ottobre al Quirinale con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha premiato i vincitori della XXIV edizione del concorso nazionale di educazione ambientale “Immagini per la Terra”, realizzato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. E lo fa entrando nel dettaglio: «L’Ipcc ha ricordato che è necessario non superare il limite di 450 ppm di gas serra nell'atmosfera, perché in quel caso si genererebbero conseguenze climatiche devastanti per l’ambiente. Il 2015 è stato il primo anno in cui la presenza di CO2 in atmosfera ha superato stabilmente la soglia di 400 ppm e ora è in progressiva e costante crescita. Non crediamo sia un caso che gli ultimi 15 anni siano stati i più caldi mai registrati dal 1880, data di inizio delle rilevazioni scientifiche delle temperature globali. Egualmente non è un caso che la frequenza e l’intensità di fenomeni estremi come siccità e uragani, siano aumentati».

I partecipanti - ha raccontato Pacilio al Presidente Mattarella - si sono misurati sul tema del cambiamento climatico, prendendo spunto dal titolo dell’edizione “Tutti pazzi per il clima”. Un tema che si incrociava con la importante 21esima Conferenza delle Parti di Parigi, dove si erano concentrate importanti aspettative per le decisioni messe all'ordine del giorno, dopo anni di stallo, delusioni e frustrazioni.

20161017_incontro-studenti-al-Quirinale-con-il-presidente-Mattarella

Al presidente Mattarella è stata poi offerta la testimonianza personale di viaggio nel monitorare i progetti di sviluppo avviati da Green Cross in Africa sub-sahariana, volti a rafforzare l’agricoltura rurale, il diritto allo studio dei giovani, e l’accesso all’acqua e ai servizi igienici di base.

«In molti Paesi – ha affermato Elio Pacilio – si sono modificate le stagioni delle piogge. A cambiare non è stato il volume delle precipitazioni atmosferiche ma viagra pas cher pour homme la loro concentrazione, che è passata da 4 mesi a 2 mesi scarsi. Le piogge torrenziali spesso sono divenute potenza distruttiva che ha colpito, oltre alle persone, anche i raccolti, i quali hanno fatto i conti anche con l’aumento dei periodi di siccità. Le popolazioni si trovano così a pagare le conseguenze di uno sviluppo globale miope dal quale non hanno avuto alcun beneficio».

I mutamenti climatici sono un fattore decisivo dell’aumento del numero dei profughi e migranti. Il presidente di Green Cross ha voluto ricordarlo durante l’incontro con il Capo dello Stato: «Il drammatico problema della migrazione, alimentata da guerre e povertà, è sicuramente destinato a cronicizzarsi e amplificarsi per via dei cambiamenti climatici: sono i migranti ambientali o climatici, persone costrette a lasciare il proprio Paese in seguito a disastri naturali».

Ma le conseguenze di questi fenomeni atmosferici violenti colpiscono pesantemente anche il nostro Paese. Ecco allora la richiesta al Parlamento e al Governo, insieme alle migliaia di studenti che hanno partecipato al concorso in tutti questi anni, di incamminarsi definitivamente verso una “grande azione di cura della nostra casa comune. Per poter far vivere le nuove generazioni in un ambiente più sicuro e bello, in un Paese che possa essere sempre più aderente con quell'immagine positiva tanto apprezzata nel mondo”.

«Speriamo che quest’iniziativa possa contribuire a rendere persistente il senso di civismo, conoscenza e solidarietà degli oltre 2 milioni di studenti che in tutti questi anni sono stati coinvolti e di coloro che parteciperanno alle prossime edizioni del concorso - ha concluso il presidente Pacilio -. La scuola di oggi soffre, le risorse mancano, ma noi non amiamo parlare di una scuola “malata”, piuttosto di una scuola che reagisce alle difficoltà e continua a servire il nostro Paese con uno spirito di servizio propositivo e responsabile».

25 OTT 2016

AddThis Social Bookmark Button
 

Iniziative

 

banner-gerini

Utilizziamo i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle vostre scelte di navigazione in modo da offrirvi la migliore esperienza sul nostro sito. Inoltre ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze. Per saperne di più consulta la nostra Informativa Cookie.

Continuando a navigare sul sito, accetti di utilizzare i cookies.

EU Cookie Directive Module Information