Se la pace dipende dal clima

di Stefano Manservisi, direttore generale degli Affari Interni della Commissione Europea Ormai non ci sono più dubbi sull’importanza del cambiamento climatico per il nostro pianeta. Se l’estensione e la rapidità dei mutamenti possono ancora essere in discussione, tutte le analisi scientifiche giungono a tre conclusioni allarmanti: tutto il cambiamento climatico è una realtà, è essenzialmente dovuto all’immissione nell’atmosfera di gas ad effetto serra risultanti dall’attività umana, e, anche se tutti ne risentiremo le conseguenze, saranno le popolazioni più povere, ed in...

read more

Cambiamenti climatici e Acqua sicura

di Mikhail Gorbaciov e Jean-Michel Severino Il gruppo di esperti dell’IPCC ha recentemente pubblicato dei dati allarmanti sulle conseguenze del riscaldamento del nostro pianeta in alcune tra le regioni più povere del mondo. Entro il 2100, da uno a tre miliardi di persone soffriranno per la scarsità dell’acqua. Il riscaldamento della Terra aumenterà l’evaporazione e ridurrà, drasticamente, le precipitazioni fino al 20% in Medio Oriente e nel Nord Africa, e la razione d’acqua disponibile pro capite, in queste regioni, diminuirà, senza dubbio, del 50% da oggi fino alla metà del...

read more

Se il clima, che cambia, uccide l’Africa

L’Africa è il continente che sarà colpito più duramente di tutti dal cambiamento del clima. Piogge ed inondazioni inimmaginabili, siccità prolungate, conseguenti raccolti andati a male, rapido processo di desertificazione – volendo citare soltanto alcuni dei sintomi del riscaldamento globale – di fatto hanno già iniziato ad alterare l’aspetto del continente africano. I più poveri ed i più vulnerabili tra gli abitanti di questo continente saranno particolarmente colpiti dagli effetti delle temperature in aumento: in alcune aree dell’Africa le temperature sono salite ad...

read more

Giocando alla roulette russa con il Clima

di Mikhail Gorbaciov e Alexander Likhotal Uno scetticismo montante e lo stallo delle negoziazioni sono culminate nell’annuncio che la conferenza sul clima di Copenhagen non porterà a un accordo climatico globale. Deludente, certo. Ma il summit di Copenhagen era fin dall’inizio pensato come una tappa di transizione. La cosa più importante è il tratto di strada da lì in avanti. L’espressione “il giorno dopo” si accompagna comunemente all’espressione “postumi”. Bene, l’assenza di un accordo vincolante potrà avere come postumi una disillusione globale, e non per un giorno...

read more

Il potere del popolo

A partire dalla rivoluzione non violenta del “potere del popolo”, che nel 1986 rovesciò quattordici anni di dittatura nelle Filippine, la società civile è stata un solido alleato che ci ha permes  so di alleviare le condizioni di povertà e creare una vita migliore per il nostro popolo; è inoltre un attore chiave a sostegno del popolo nell’ottenimento dell’accesso all’acqua e a condizioni igieniche sicure a costi ragionevoli, attraverso la difesa, la creazione di capacità e l’organizzazione della comunità. Dove necessario, la società civile può...

read more
  • RSS
  • Twitter
  • Facebook
  • Flickr
  • YouTube