La nostra storia

gorbaciev

gorbaciev

Nel gennaio del 1989, parlando al Global Forum for Survival of Humanity, il Presidente Mikail Gorbaciov, per trovare le soluzioni ambientali ai problemi ecologici che superano le frontiere nazionali, ha proposto l’idea di una Organizzazione capace di applicare il modello di riposta all’emergenza medica del Comitato Internazionale della Croce Rossa. Sviluppando questa idea, i delegati al Earth Summit di Rio de Janeiro del giugno 1992, hanno avvicinato il Presidente Gorbaciov per affidargli il compito di istituire questa organizzazione.
Nello stesso tempo Roland Wiederkehr, Consigliere del Parlamento Svizzero, ha fondato “World Green Cross” con lo ste купить раскладушку sso obiettivo. Entrambe le organizzazioni si sono fuse nel 1993 per formare Green Cross International.
Green Cross International (GCI) è stata istituita formalmente il 18 aprile 1993 a Kyoto, in Giappone. Su invito del Presidente Gorbaciov molte personalità internazionali hanno accettato di far parte della Presidenza e del Comitato d’Onore.
Per poter avere la giusta credibilità, era importante che Green Cross International stabilisse delle proprie organizzazioni nazionali, che avrebbero goduto dell’autonomia per condurre i propri progetti, mentre avrebbero dovuto partecipare ad almeno un programma internazionale.
Il primo gruppo di Organizzazioni nazionali (GCNOs) si è istituito formalmente a L’Aja, nella primavera del 1994. Di questo gruppo facevano parte il Giappone (Presidente Shoo Iwasaki), i Paesi Bassi (Presidente Awraham Soetendorp), la Federeazione Russa (Presidente Nikita Moiseev) e gli Stati Uniti (Presidente Diane Meyer Simon).

Green Cross Italia

Green Cross Italia viene costituita il 18 marzo 1998, dopo un breve periodo di consultazioni tra alcune personalità del mondo della politica, dell’ambientalismo, della cultura, della scienza e dell’impegno sociale. Tra questi Settimio Arazzini, Claudio Bonivento, Gianni Cervetti, Giulietto Chiesa, Walter Ganapini, Mariapia Garavaglia, Sergio Giunti, Rita Levi Montalcini, Marco Morganti, Antonio Onorati, Elio Pacilio, Guido Pollice, Paolo Portoghesi, Carlo Ripa di Meana, Antonio Rubbi, Antonio Rusconi, Daniele Scarpa, Cesare Vaciago.
Il 6 aprile 1998 a Kyoto, Green Cross Italia è ufficialmente riconosciuta come organizzazione nazionale del network Green Cross International.
Il 30 settembre 1998, a Roma, alla presenza del presidente Mikhail Gorbaciov, nella sala Igea dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana-Fondazione Treccani, Green Cross Italia apre ufficialmente le proprie attività con una conferenza sulle principali sfide ambientali che si presentano all’alba del nuovo millennio.

IL
PRESENTE
Ad oggi Green Cross International è presente in oltrte 30 paesi in tutto il mondo, interviene direttamente con propri progetti sui più delicati temi ambientali e sociali. Collabora con altre ONG, imprese pubbliche e private, con Paesi, Regioni ed Autorità locali, nonché con Organizzazioni ed Agenzie delle Nazioni Unite.
Per avere maggiori informazioni e per conoscere il Network delle Organizzazioni Nazionali della Green Cross International cliccare qui.
A Green Cross International è stato assegnato il grado di stato consultativo generale presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite e dall’Unesco.
Green Cross International è inoltre un’organizzazione ammessa come osservatore al UNFCCC (Convenzione quadro delle Nazioni Unite sul Cambiamento del Clima) e coopera direttam best spy phone app ente con la sezione delle emergenze ambientali di UNEP/OCHA, UN-HABITAT ed altre organizzazioni internazionali.
http://www.gci.ch/en/communication/photos-and-videos/videos/131?task=view